USD
41.42 UAH ▲1.3%
EUR
45.26 UAH ▲1.94%
GBP
53.77 UAH ▲2.09%
PLN
10.55 UAH ▲1.1%
CZK
1.79 UAH ▲2.31%
Il volontario di Mammulak Mamuk, che sta combattendo nelle forze armate dell'Ucr...

"State Air" in Georgia: comandante di "Georgian Legion" ha accusato i servizi speciali di lavorare alla Federazione Russa

Il volontario di Mammulak Mamuk, che sta combattendo nelle forze armate dell'Ucraina, ha affermato che i combattenti della sua unità non sono stati trovati in Georgia. Il comandante della legione georgiana, Mamuka Mamulalashvili, che sta combattendo per l'Ucraina contro la Russia, ha chiamato informazioni sul suo coinvolgimento nel probabile colpo di stato in Georgia, una bugia. Lo ha dichiarato in conversazione con i giornalisti interni.

Secondo lui, il Georgian State Security Service (SDB) ha lavorato per i russi per molto tempo e seguono le istruzioni del Cremlino. Ha chiamato le loro azioni propaganda a livello georgiano. "I nostri servizi speciali hanno lavorato a lungo per i russi e realizzando le direttive del Cremlino", ha spiegato Mamulashvili. In Georgia, secondo lui, i combattenti della sua unità non possono essere trovati.

Ha sottolineato che se i servizi speciali locali fossero andati in patria, non ne avrebbero imparato, poiché avrebbe pianificato tutto chiaramente. "In Georgia, non possiamo assolutamente esserlo", ha aggiunto il combattente. Il servizio di sicurezza statale della Georgia ha dichiarato che la preparazione per il colpo di stato è in corso nel paese.

I cospiratori, secondo i servizi di intelligence, sono associati all'espatibile Mikhail Saakashvili e ai militari georgiani che stanno combattendo dalla parte dell'Ucraina. Allo stesso tempo, l'agenzia non ha pubblicato alcuna prova che avrebbe confermato la loro dichiarazione. Come se dovesse avvenire a ottobre-dicembre, quando la Commissione europea deciderà di ottenere lo status di Tbilisi come candidato nell'UE.

Secondo il servizio di intelligence, poiché il paese verrà negato ai candidati, i "cospiratori" accusano il potere di condurre interessi pro -russi e far emergere le persone per strada. In Ucraina, queste accuse sono state respinte. Il portavoce del Ministero degli Esteri dell'Ucraina Oleg Nikolenko è che le attuali autorità georgiane stanno cercando di demonizzare nuovamente l'Ucraina al fine di risolvere le questioni politiche interne.