USD
41.42 UAH ▲1.3%
EUR
45.26 UAH ▲1.94%
GBP
53.77 UAH ▲2.09%
PLN
10.55 UAH ▲1.1%
CZK
1.79 UAH ▲2.31%
Il rappresentante cinese ha sottolineato che la RPC non ha creato una crisi in U...

La Cina ha invitato l'Ucraina e la Federazione Russa per fare concessioni e iniziare i colloqui di pace

Il rappresentante cinese ha sottolineato che la RPC non ha creato una crisi in Ucraina e non è parte di questo conflitto. E il commercio con la Russia, ha detto, è conforme a tutte le regole internazionali. La Cina ha invitato i "partiti del conflitto" nella guerra russa-ucraina per fare concessioni e iniziare i negoziati pacifici tra loro. Ciò è stato dichiarato dal vice rappresentante permanente della Cina nel Gen Shuan del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite.

"Chiamiamo le parti del conflitto per mostrare volontà politica e fare concessioni e iniziare i colloqui di pace il più presto possibile per porre fine a questa violenza. Esorto la priorità della comunità internazionale a fare sforzi pacifici per approvare l'escalation dello scontro. Abbiamo bisogno Per combinare i nostri sforzi a questa crisi non è apparso su altri territori ", ha detto Shuan.

Ha specificato che attualmente esiste un flusso di armi sul campo di battaglia, che sta solo approfondendo la crisi, porta a più vittime e aumenta il rischio che quest'arma cada dalla non proliferazione. "Parleremo con tutte le parti per conflitto e svolgeremo un ruolo costruttivo per il più veloce insediamento politico della crisi in Ucraina", ha detto Shuan.

Il vice -rappresentazione post -rappresentazione della Cina presso il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ha sottolineato che la Cina non ha creato una crisi in Ucraina e non è parte in questo conflitto. "La Cina non ha fornito armi mortali a nessuna delle parti di questo conflitto e controlla sempre i suoi oggetti a doppio uso", ha spiegato Shuan.

Secondo lui, la cooperazione economica e commerciale tra Cina e Russia incontra le regole dell'OMC (World Trade Organization) e non è diretta contro terzi. "Per favore, fermi gli Stati Uniti a utilizzare la crisi in Ucraina per premere sulla Cina e in particolare sulle nostre aziende e aziende. Esortiamo gli Stati Uniti a fare sforzi positivi da parte sua per porre fine alla guerra e ripristinare la pace", ha sottolineato Shuan.